Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
21/07/2020
Pietralata, tra città e campagna
Pietralata, tra città e campagna
Pietralata, tra città e campagna

Pietralata è un quartiere di Roma Est, tra l'Aniene e la Tiburtina.

Ha ispirato scrittori e registi: da Elsa Morante a Pasolini, Moravia, Bernardini e Walter Siti; da Luigi Zampa, a Sollima. La sua storia è legata allo sviluppo urbanistico di Roma.

Nel Medioevo era un vasto latifondo della campagna romana. Proprietà della omonima famiglia passò, nei secoli, ai Lante, ai Ruberti, al principe polacco Stanislao Poniatowski, ai Mazzetti e ai Torlonia.

Il primo nucleo di Pietralata nacque nel 1922. Tra il 1935 e il 1940 diventò una delle 12 "borgate ufficiali", realizzate dal Governatorato di Roma per trasferirvi gli sfrattati degli “sventramenti” del centro di Roma. Furono ospitati nelle “casette da sette lire” — senza bagni, cucine e acqua corrente — che, a partire dal 1957, furono sostituite da abitazioni più moderne.

Nel 1979, per porre fine al problema delle piene dell’Aniene, il piano stradale fu alzato sopra il livello del fiume.

Negli anni Novanta arrivò la linea B della metropolitana e nelle fabbriche dismesse nacquero nuovi spazi per la cultura giovanile, l’arte, la musica e la ristorazione.

Nel 2019 sono stati approvati i lavori per la riqualificazione del quartiere che partiranno nel 2020: nuove strade e collegamenti, verde pubblico, una piazza, uffici per servizi ai cittadini, case, parcheggi, una pista ciclabile, un centro anziani, una biblioteca, un teatro, un asilo.

No Help