Informazione

Informazione

 
Eventi e iniziative
06/04/2021
Castel Mancino a Pescasseroli
Immagine Castel Mancino
Immagine Castel Mancino

Castel Mancino è una fortezza costruita nell’XI secolo sulla conca di Pescasseroli dai Borrello, signori del feudo, per difendere la popolazione dalle incursioni di Saraceni e Ungari.

Nel XII secolo passò sotto alla famiglia Di Sangro e, nel 1283, ai D'Aquino.
Nel XV secolo il castello venne progressivamente abbandonato.
Alla metà del XV secolo, passò prima ai D'Avalos e poi nuovamente ai Di Sangro. Dal 1630 in poi fu possedimento di varie famiglie fino ai Massa di Sorrento, che furono gli ultimi a detenere il potere fino all’abolizione del feudalesimo del 1806.

È un castello-recinto, con alte mura perimetrali, un mastio e tre torri minori.

Come ogni castello che si rispetti, anche Castel Mancino ha una sua leggenda.
Si narra che durante l’ultima crociata il principe Serolo si innamorò della principessa Pesca. Per proteggerla la fece accompagnare dalla Palestina fino al castello di suo padre, il conte Maracino che si invaghì della fanciulla. Pesca cercò di sfuggire al vecchio, ma venne inseguita e uccisa presso la sorgente sotto il castello. Serolo, tornato dalle crociate, muore di dolore. Il conte, per espiare le sue colpe fonda il paese di Pescasseroli sulla tomba dei due giovani.

No Help