Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
26/04/2021
Il borgo laziale di Sacrofano
Immagine Sacrofano
Immagine Sacrofano

Sacrofano è un piccolo borgo medievale, adagiato sulle pendici vulcaniche di Monte Musino.

Il suo centro storico, grazie agli scorci scenografici, è stato scelto come location da importanti registi (Dino Risi, Sergio Corbucci, Nanni Moretti).

L’origine del suo nome è legata a diverse leggende. Secondo alcune deriva dal Sacrum fanum, un'area sacra etrusca sul monte Musino, secondo altre è legata a una scrofa che, in un periodo di forte siccità, riuscì a trovare una sorgente d'acqua che salvò i raccolti degli agricoltori.

Abitato sin dal Medioevo, il borgo è menzionato per la prima volta come Sacrofanum in un documento dell'VIII sec.

Nel 1027 apparteneva alla diocesi di Selvacandida.
Nella seconda metà del XIII secolo diventò proprietà dei prefetti di Vico, dai quali passò prima ai Savelli e poi ai Nardoni.
Sotto il pontificato di Gregorio XI (1370-1377), il feudo di Sacrofano diventò proprietà degli Orsini, che lo tennero per quasi tre secoli, ad eccezione di una breve parentesi sotto i Borgia (1503-1516).
Nel 1560 entrò a far parte del ducato di Bracciano.
Nel 1662 venne ceduto alla famiglia Chigi. 

No Help