Informazione

Informazione

 
Italia da scoprire - Palazzi e Castelli
12/01/2022
La rocca Orsini a Scurcola Marsicana
Immagine Rocca Orsini a Scurcola Marsicana
Immagine Rocca Orsini a Scurcola Marsicana

La rocca Orsini si trova nella parte più alta dell'abitato di Scurcola Marsicana da cui domina gli ingressi della valle del Salto e della valle dell'Imele. È un originale esempio di architettura fortificata. La parte più antica risale al periodo duecentesco Normanno-Svevo.

Edificata dai De Pontibus, feudatari del luogo, era un castello recinto con una torre pentagonale posta nel punto più elevato e una cinta muraria a pianta triangolare che scendeva verso valle. La trasformazione del castello-recinto in rocca rinascimentale risale al tardo Quattrocento, quando Gentile Virginio Orsini, conte di Tagliacozzo e Albe e signore di Bracciano, chiamò Francesco di Giorgio Martini, architetto e ingegnere militare, per progettare la nuova struttura a pianta triangolare con due torrioni cilindrici sugli spigoli della base e un bastione semiovato sul puntone a nord-ovest.

La scelta della pianta triangolare era finalizzata a ridurre al minimo i lati offerti al nemico. Il sistema difensivo era concepito per far fronte al crescente impiego delle armi da fuoco: casematte in basso per la difesa radente, muri spessi per resistere alle bombarde, camminamento di ronda ininterrotto per consentire rapidi spostamenti. Nel XVI secolo la rocca passa ai Colonna, sotto i quali la struttura rimane invariata.

La rocca è da tempo abbandonata ma entro l’anno dovrebbero cominciare i lavori di consolidamento e restauro finanziati dal ministero della Cultura nell’ambito dei fondi programmazione.