Menu top servizio
Media   |   Lavorare in BCC Roma   |   News   |   Links
 
BCC Roma
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Seguici su Instagram
 
Differenti per

Misure a sostegno di Imprese e Liberi professionisti
Emergenza Covid-19

1) Sospensione Rate Mutui

  • Lavoratori autonomi e Liberi professionisti
    • 1.1. Sospensione  – Fondo di solidarietà
    • 1.2 Sospensione Mutui - Iniziativa BCC Roma
       
  • Imprese
    • 1.3 Sospensione Mutui per Imprese - Iniziativa BCC Roma
    • 1.4 Sospensione mutui  - solo comuni di Bertonico (Lodi) , Casalpusterlengo (Lodi), Castelgerundo (Lodi), Castiglione D'Adda (Lodi), Codogno (Lodi), Fombio (Lodi), Maleo (Lodi), San Fiorano (Lodi), Somaglia (Lodi), Terranova dei Passerini (Lodi), Vò Euganeo(Padova
    • 1.5 Sospensione Finanziamento - Accordo per il credito 2019 PMI

2) Moratoria

Lavoratori autonomi e Liberi professionisti

  • 2.1 Moratoria  Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia
  • 2.2 Moratoria Regionale 2020 -  Finanziamenti Regione Lazio
 Imprese
  • 2.3 Moratoria  Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia
  • 2.4 Moratoria Regionale 2020 -  Finanziamenti Regione Lazio

3) Liquidità

Lavoratori autonomi e Liberi professionisti

  • 3.1 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro
  • 3.2 Finanziamento Ripartiamo  Insieme BCC fino a 800.000 euro

Imprese

  • 3.3 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro
  • 3.4 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro per Imprese agricole garantite da ISMEA
  • 3.5 Finanziamento Ripartiamo Insieme BCC fino a 800.000 euro
  • 3.6 Finanziamento Ripartiamo BCC fino a 5 milioni di euro
  • 4  Sospensione Operazioni di Leasing con BCC LEASE

1.1. Sospensione Mutui per lavoratori autonomi e liberi professionisti -
Fondo di solidarietà

Chi può fare la richiesta
In seguito alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge n.27 del 24 aprile 2020 è stato previsto un ampliamento dei potenziali beneficiari rientranti nell’ambito di operatività del Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa (istituito presso il MEF e gestito da Consap, c.d. “Fondo Gasparrini”).

In particolare, vengono ammessi alla sospensione:

  • i mutui di importo fino a 400.000 mila euro (la soglia precedente era 250.000 euro);
  • i mutui concessi per il tramite del Fondo di garanzia per l’acquisto dei mutui prima casa gestito da CONSAP SpA (garanzia CONSAP al 50%) (precedentemente esclusi).

Pertanto, i clienti Lavoratori Autonomi e Liberi Professionisti che possiedono un mutuo per l’acquisto della prima casa (per un importo massimo erogato di 400.000 euro e che non fruiscano già di agevolazioni pubbliche ad eccezione della garanzia CONSAP che invece rientra nel perimetro di ammissibilità delle richieste) possono richiedere la sospensione delle rate fino a 18 mesi.

Requisiti per la richiesta
E’  necessario che il lavoratore autonomo o libero professionista, abbia avuto un calo del fatturato medio giornaliero, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33% rispetto al fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019. A seguito dell'entrata in vigore del decreto n.23 del 8 aprile 2020, rientrano nel perimetro dei beneficiari dell'iniziativa anche le Ditte Individuali intestatarie di Mutui prima casa (per un importo massimo erogato di 250.000 euro e che non fruiscano già di agevolazioni pubbliche es. garanzia CONSAP).

Modulistica


Modalità di accesso

FAQ

1.2 Sospensione mutui per Lavoratori autonomi e liberi professionisti –
Iniziativa BCC Roma

Chi può fare richiesta
Tutti i clienti lavoratori autonomi titolari di partita IVA, liberi professionisti, enti del terzo settore non iscritti nel registro delle imprese, enti religiosi, associazioni sportive titolari di mutui ipotecari/fondiari e chirografari, non aventi i requisiti per rientrare nelle misure di sospensione di tipo governativo (Fondo di solidarietà per Sospensione Rate Mutui Prima Casa, Ordinanza 642 del 29 febbraio 2020, Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia) e per i quali si verificano situazioni di temporanea difficoltà quali:

  • motivi collegati all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e con validità fino al 30/09/2020
    • danno economico derivante dall’emergenza sanitaria (da attestare mediante autocertificazione)
    • chiusura degli esercizi commerciali a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell'11/03/2020
  • altre motivazioni:
    • morte o sopraggiunta non autosufficienza del titolare del mutuo
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • sostenimento di spese mediche straordinarie per oltre 5.000 € all’interno del nucleo familiare
    • riduzione del volume dei redditi autonomi di oltre il 15% nel caso in cui i redditi derivino da lavoro autonomo

Finalità
Sospensione, fino ad un massimo di 18 mesi, del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui con traslazione del piano di ammortamento per un periodo corrispondente alla durata della sospensione e con il mantenimento del pagamento, durante il periodo di sospensione, degli interessi sul capitale residuo del mutuo alla data di inizio della sospensione – calcolati al tasso come da contratto – in rate aventi la stessa scadenza delle rate di rimborso sospese.

Scadenza
La sospensione su iniziativa Banca con queste modalità scade il 30 settembre 2020.

Modulistica

Modalità di accesso

1.3 Sospensione mutui per IMPRESE - Iniziativa BCC Roma

A chi si rivolge
Tutti i clienti ditte individuali, microimprese e PMI titolari di mutui ipotecari/ fondiari e chirografari, non aventi i requisiti per rientrare nelle misure di sospensione di tipo governativo (Fondo di solidarietà per Sospensione Rate Mutui Prima Casa, Ordinanza 642 del 29 febbraio 2020, Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia) e per i quali si verificano situazioni di temporanea difficoltà quali:

  • motivi collegati all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e con validità fino al 30/09/2020:
    • chiusura degli esercizi commerciali a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’11/03/2020
    • danno economico derivante dall’emergenza sanitaria (da attestare mediante autocertificazione)
  • altre motivazioni:
    • morte o sopraggiunta non autosufficienza del titolare del mutuo
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • sostenimento di spese mediche straordinarie per oltre 5.000 € all’interno del nucleo familiare
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • riduzione del fatturato di oltre il 25% nel caso in cui i redditi della famiglia derivino da piccole o medie imprese facenti interamente capo alla famiglia

Finalità
Sospensione, fino ad un massimo di 18 mesi, del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui con traslazione del piano di ammortamento per un periodo corrispondente alla durata della sospensione e con il mantenimento del pagamento, durante il periodo di sospensione, degli interessi sul capitale residuo del mutuo alla data di inizio della sospensione – calcolati al tasso come da contratto – in rate aventi la stessa scadenza delle rate di rimborso sospese.

Scadenza
La sospensione su iniziativa Banca con queste modalità scade il 30 settembre 2020.

Modulistica

Modalità di accesso

1.4 Sospensione mutui per Imprese - Ordinanza 642 del 29 febbraio 2020

solo comuni di Bertonico (Lodi) , Casalpusterlengo (Lodi), Castelgerundo (Lodi), Castiglione D'Adda (Lodi), Codogno (Lodi), Fombio (Lodi), Maleo (Lodi), San Fiorano (Lodi), Somaglia (Lodi), Terranova dei Passerini (Lodi), Vò Euganeo (Padova)

Modulistica

Modalità di accesso

FAQ

1.5 . Sospensione finanziamento - Accordo per il credito 2019 PMI

Le PMI danneggiate dall’epidemia da COVID 19 che presentano un finanziamento in essere alla data del 31 gennaio 2020 possono accedere alle seguenti iniziative:

  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo (chirografario/ ipotecario) di durata superiore a 18 mesi (medio-lungo termine), anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing (nel caso di leasing immobiliare) ovvero per 6 mesi (nel caso di leasing mobiliare);
  • allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento;
  • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze del crediti a breve termine;
  • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.

Modulistica

Modalità di accesso

2.1 Moratoria Decreto Legge n. 18 del 17-03-2020 – Decreto Cura Italia - per Liberi Professionisti

A chi si rivolge

I clienti Lavoratori Autonomi e Liberi Professionisti che abbiano subito, in via temporanea, carenze di liquidità come conseguenza diretta del COVID-19 è prevista la possibilità di richiedere:

  • la proroga fino al 30 settembre 2020 dei finanziamenti non rateali con scadenza anteriore al 30 settembre 2020;
  • la sospensione delle rate dei finanziamenti fino al 30 settembre 2020 scegliendo tra la sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale;
  • il mantenimento delle aperture di credito a revoca ivi inclusi fidi per anticipo fatture esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, al 17 marzo 2020.

I lavoratori autonomi e professionisti  danneggiati dall’epidemia da COVID 19 che presentano un finanziamento in essere alla data del 31 gennaio 2020 possono accedere alle seguenti iniziative ai sensi dell’Addendum all’Accordo per il Credito 2019 dell’ABI che estende la misura “Imprese in Ripresa 2.0”:

  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo (chirografario/ ipotecario) di durata superiore a 18 mesi (medio-lungo termine), anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing (nel caso di leasing immobiliare) ovvero per 6 mesi (nel caso di leasing mobiliare);
  • allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento;
  • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze del crediti a breve termine;
  • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.

Modulistica


Modalità di accesso

FAQ

2.2 Moratoria Regionale 2020 -  Finanziamenti Regione Lazio - per Liberi Professionisti

La Regione Lazio ha definito una Moratoria Regionale Straordinaria 2020, al fine di sostenere la liquidità delle imprese e dare sostegno alle famiglie in difficoltà finanziaria derivante dall'emergenza epidemiologica Covid-19.

Chi può fare la richiesta
Persone fisiche e persone giuridiche intestatari di finanziamenti a valere sulle misure agevolative promosse dalla Regione Lazio.

La richiesta può essere fatta sia per la sospensione della sola quota capitale sia per la sospensione dell'intera rata fino a un massimo di 12 mesi, a seconda della tipologia di finanziamento e delle esigenze del richiedente.

Le richieste di accesso alle suddette misure agevolative definite nella Moratoria Regionale, possono essere presentate alla Banca entro il 23 maggio 2020.
 

Requisiti per la richiesta
Possono presentare domanda in virtù della Moratoria Regionale, i soggetti che che alla data del 23 febbraio 2020, presentino le seguenti caratteristiche:

  • operazioni finanziate o garantite dalle misure agevolative Regionali Adozioni Internazionali, Liquidità Sisma e Gruppo Movimento 5 Stelle
  • finanziamenti assistiti da garanzie purchè la richiesta di sospensione o l’allungamento del piano di ammortamento in applicazione della moratoria sia subordinata all’assenso del soggetto garante
  • finanziamenti che non presentino rate scadute e non pagate o pagate solo parzialmente da più di 90 giorni rispetto al 23 febbraio 2020 e quindi antecedenti il 25 novembre 2019
  • soggetti che risultino “in bonis”, o non siano classificati a sofferenza, inadempienza probabile o scaduti/sconfinanti deteriorati antecedentemente al 23 febbraio 2020
  • soggetti richiedenti che non siano sottoposti a nessuna procedura concorsuale di cui alla legge fallimentare
  • soggetti richiedenti che non abbiamo assegni ed effetti protestati negli ultimi 5 anni e nei confronti dei quali non si rilevino eventi pregiudizievoli da conservatoria (ipoteche legali, ipoteche giudiziali, decreti ingiuntivi, pignoramenti immobiliari ecc.)

MODULISTICA

MODALITÀ DI ACCESSO

2.3 Moratoria Decreto Legge n. 18 del 17-03-2020 – Decreto Cura Italia - per Imprese

A chi si rivolge
Per le Microimprese o PMI che autocertifichino di aver subito, in via temporanea, carenze di liquidità come conseguenza diretta del COVID-19 è prevista la possibilità di richiedere:

  • la proroga fino al 30 settembre 2020 dei finanziamenti non rateali con scadenza anteriore al 30 settembre 2020;
  • la sospensione delle rate dei finanziamenti fino al 30 settembre 2020 scegliendo tra la sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale;
  • il mantenimento delle aperture di credito a revoca ivi inclusi fidi per anticipo fatture esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, al 17 marzo 2020.

Modulistica

Modalità di accesso

FAQ

2.4 Moratoria Regionale 2020 – Finanziamenti Regione Lazio - per Imprese

La Regione Lazio ha definito una Moratoria Regionale Straordinaria 2020, al fine di sostenere la liquidità delle imprese e dare sostegno alle famiglie in difficoltà finanziaria derivante dall'emergenza epidemiologica Covid-19.

Chi può fare la richiesta
Persone fisiche e persone giuridiche intestatari di finanziamenti a valere sulle misure agevolative promosse dalla Regione Lazio.

La richiesta può essere fatta sia per la sospensione della sola quota capitale sia per la sospensione dell'intera rata fino a un massimo di 12 mesi, a seconda della tipologia di finanziamento e delle esigenze del richiedente.

Le richieste di accesso alle suddette misure agevolative definite nella Moratoria Regionale, possono essere presentate alla Banca entro il 23 maggio 2020.
 

Requisiti per la richiesta
Possono presentare domanda in virtù della Moratoria Regionale, i soggetti che che alla data del 23 febbraio 2020, presentino le seguenti caratteristiche:

  • operazioni finanziate o garantite dalle misure agevolative Regionali Adozioni Internazionali, Liquidità Sisma e Gruppo Movimento 5 Stelle
  • finanziamenti assistiti da garanzie purchè la richiesta di sospensione o l’allungamento del piano di ammortamento in applicazione della moratoria sia subordinata all’assenso del soggetto garante
  • finanziamenti che non presentino rate scadute e non pagate o pagate solo parzialmente da più di 90 giorni rispetto al 23 febbraio 2020 e quindi antecedenti il 25 novembre 2019
  • soggetti che risultino “in bonis”, o non siano classificati a sofferenza, inadempienza probabile o scaduti/sconfinanti deteriorati antecedentemente al 23 febbraio 2020
  • soggetti richiedenti che non siano sottoposti a nessuna procedura concorsuale di cui alla legge fallimentare
  • soggetti richiedenti che non abbiamo assegni ed effetti protestati negli ultimi 5 anni e nei confronti dei quali non si rilevino eventi pregiudizievoli da conservatoria (ipoteche legali, ipoteche giudiziali, decreti ingiuntivi, pignoramenti immobiliari ecc.)

MODULISTICA

MODALITÀ DI ACCESSO

3.1 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro - per Professionisti

A chi è rivolto
PMI e persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni la cui attività sia stata danneggiata dall’emergenza sanitaria.

Finalità
Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale, investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 120 mesi a rata mensile di cui 24 mesi di pre-ammortamento.

Importo finanziabile
L’importo finanziato non può essere in nessun caso superiore a 30.000 euro e deve essere pari al massimo al 25 per cento del fatturato o al doppio della spesa salariale come risultanti dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia ovvero da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 ovvero, nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, ai costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività.

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Modulistica

Modalità di accesso

N.B. In caso di nuovo cliente non è possibile inviare la richiesta tramite mail/PEC ma è necessario contattare l’Agenzia per prendere un appuntamento.
 

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

3.2 Finanziamento fino a 800.000 euro – per Professionisti

A chi è rivolto
PMI e professionisti con fatturato fino a 3,2 milioni di euro la cui attività sia stata danneggiata dall’ emergenza sanitaria.

Finalità

  • Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale;
  • Investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda.


Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 72 mesi con rata mensile comprensivo di un preammortamento massimo di 24 mesi.

Importo finanziabile
Importo pari ad un massimo di 800 mila euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi del 2019 o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata (o da autocertificazione per le imprese nate dopo l’1 gennaio 2019) .

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Come richiedere il finanziamento
E’ necessario prenotare un appuntamento presso la propria Agenzia di riferimento.

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

3.3 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro – per Imprese

A chi è rivolto
PMI e persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni la cui attività sia stata danneggiata dall’emergenza sanitaria.

Finalità
Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale, investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 120 mesi a rata mensile di cui 24 mesi di pre-ammortamento.

Importo finanziabile
L’importo finanziato non può essere in nessun caso superiore a 30.000 euro e deve essere pari al massimo al 25 per cento del fatturato o al doppio della spesa salariale come risultanti dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia ovvero da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 ovvero, nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, ai costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività .

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Modulistica

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:


Modalità di accesso

N.B. In caso di nuovo cliente non è possibile inviare la richiesta tramite mail/PEC ma è necessario contattare l’Agenzia per prendere un appuntamento

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

3.4 Finanziamento FAST CASH BCC fino a 30.000 euro - per Imprese agricole garantite da ISMEA

A chi è rivolto
Le PMI la cui attività sia stata danneggiata dall’emergenza sanitaria. L’impresa deve essere attiva e deve avere codice Ateco rientrante nelle attività di “agricoltura, silvicoltura e pesca”.

Finalità
Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale, investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario di 72 mesi a rata mensile di cui 24 mesi di pre-ammortamento. Con riferimento alle durate più lunghe previste dalla conversione in Legge del Decreto Liquidità (fino a 120 mesi), è necessario attendere indicazioni da parte di ISMEA in seguito all'autorizzazione della Commissione Europea.

Importo finanziabile
L'mporto non deve essere superiore a 30.000 euro e comunque pari al massimo al 25 per cento del fatturato o al doppio della spesa salariale come risultanti dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia ovvero da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 ovvero, nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, ai costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Modulistica

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

Modalità di accesso

  • Basta inviare la modulistica all’indirizzo PEC 08327.garanziaismea@actaliscertymail.it

N.B. In caso di nuovo cliente non è possibile inviare la richiesta tramite mail/PEC ma è necessario contattare l’Agenzia per prendere un appuntamento

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

3.6 Finanziamento Ripartiamo BCC fino a 5 milioni di euro

A chi è rivolto
PMI e Imprese fino a 499 dipendenti.

Finalità

  • Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale;
  • Investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 72 mesi rata mensile o trimestrale a scelta del cliente comprensivo di un preammortamento massimo di 24 mesi.

Importo finanziabile

Importo pari ad un massimo di 5 milioni e comunque non superiore a:

  • 2 volte la spesa salariale annua del beneficiario per il 2019, o per l’ultimo anno disponibile, compresi gli oneri sociali e il costo del personale di subcontraenti presso l’impresa.
  • Se l’impresa è costituita dal 01/01/2019 allora l’importo massimo è dato dalla previsione di spesa salariale per i primi due anni di attività;
  • 25% del fatturato del 2019;
  • fabbisogno di capitale d’esercizio + investimenti, attestato dall’impresa ai sensi del DPR 445/2000, per:
    • successivi 18 mesi in caso di PMI
    • successivi 12 mesi in caso di impresa fino a 499 dipendenti.

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Come richiedere il finanziamento
E’ necessario prenotare un appuntamento presso la propria Agenzia di riferimento.

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

3.5 Finanziamento Ripartiamo Insieme BCC fino a 800.000 euro

A chi è rivolto
PMI e professionisti con fatturato fino a 3,2 milioni di euro la cui attività sia stata danneggiata dall’ emergenza sanitaria.

Finalità

  • Liquidità aziendale per acquisto scorte, pagamento fornitori, pagamento spese per il personale;
  • Investimenti materiali e immateriali, spese di ristrutturazione e ammodernamento dell'azienda.

Forma tecnica e Durata
Mutuo chirografario fino a 72 mesi con rata mensile e comprensivo di un preammortamento massimo di 24 mesi.

Importo finanziabile
Importo pari ad un massimo di 800 mila euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi del 2019 o dall’ ultima dichiarazione fiscale presentata (o da autocertificazione per le imprese nate dopo l’1 gennaio 2019) .

Scadenza
L’offerta commerciale scade il 31 dicembre 2020 contestualmente ai benefici del art 13 del DL 23/20.

Come richiedere il finanziamento
E’ necessario prenotare un appuntamento presso la propria Agenzia di riferimento.

Si riporta di seguito anche il foglio informativo in cui sono descritte le caratteristiche e le condizioni economiche del prodotto:

INFORMATIVA TRASPARENZA

4. Sospensione Operazioni di Leasing con BCC LEASE

I clienti BCC LEASE possono richiedere la sospensione del pagamento dei canoni di leasing finanziario e/o di finanziamento finalizzato, con scadenza fino al 30 settembre 2020, secondo quanto previsto al punto 2. lettera c) art. 56 D.L. 18/2020.

Modulistica

Modalità di accesso

  • Per la richiesta, il cliente può inviare, insieme alla copia del documento di identità, il “Modulo di Richiesta di Sospensione Bcc Lease per Canoni di locazione finanziaria“ riportato di seguito o disponibile sul sito Internet di BCC Lease https://www.bcclease.it

 
Prenota appuntamento
COVID-19 Call Center  01 06 2020