Finanziamento alle Piccole Medie Imprese con contributo del MISE - Beni Strumentali Nuova Sabatini

Nome Prodotto
Nome esteso
Finanziamento alle Piccole Medie Imprese con contributo del MISE - Beni Strumentali Nuova Sabatini
Banner immagine
Banner/immagine
Cos'è
Descrizione colloquiale

L'offerta di credito é destinata alle PMI per l'acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature, ai sensi della convenzione tra il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), ABI (Associazione Bancaria Italiana) e CDP (Cassa Depositi e Prestiti).

La misura agevolativa serve a sostenere gli investimenti per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali.

L'agevolazione, erogata dal Ministero Sviluppo Economico alle Imprese, consiste nel riconoscimento di un contributo in conto impianti in relazione agli investimenti realizzati. 

Il contributo è pari all'ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni. Viene erogato in 5 annualità, su richiesta da parte dell'impresa direttamente al MISE, dopo la conclusione dell'investimento, con cadenza annuale, non prima di 12 mesi dalla precedente richiesta di erogazione.

A partire dal 1° gennaio 2022, é stata ripristinata l'erogazione del contributo in più quote, secondo il piano temporale riportato nel Provvedimento di concessione del contributo, per tutte le domande che prevedono finanziamenti/leasing di importo superiore a 200.000,00 euro.

L'erogazione del contributo in un'unica soluzione resta in vigore per tutte le domande presentate dalle imprese alle Banche a decorrere dalla data del 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021.

La domanda

La domanda di agevolazione e la correlata richiesta di finanziamento va presentata alla Banca esclusivamente attraverso PEC (Posta Elettronica Certificata) 08327.convenzioni@actaliscertymail.it.

Va redatta obbligatoriamente in forma digitale attraverso il modulo disponibile sul sito del Ministero, riportato il numero identificativo della marca da bollo annullata (attualmente 16 euro). 

La PMI ha la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, fino alla misura massima prevista dalla vigente normativa sul finanziamento bancario (80% dell'ammontare del prestito) con priorità di accesso.


Il finanziamento

Mutuo chirografario a tasso fisso deliberato a copertura degli investimenti e fino al 100% degli stessi
Durata: minima 18 mesi e massima 60 mesi comprensiva di un eventuale periodo di preammortamento non superiore a dodici mesi
Importo: minimo 20.000 euro – massimo 4.000.000 di euro (riferito alla singola impresa e non al gruppo)
Garanzia (non obbligatoria): pubblica del Fondo di Garanzia Nazionale gestita da Medio Credito Centrale SPA. In caso di presenza della garanzia pubblica, la Banca applicherà un tasso nominale annuo pari alla misura del contributo.


Spese ammissibili

Le spese ammissibili riguardano l'acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica e ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, in software e in tecnologie digitali, classificabili nell'attivo dello stato patrimoniale alle voci B.I1.2, B.I1.3, B.II.4 dell'articolo 2424 del CC. destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale.

Non sono ammissibili le seguenti spese:

  • relative a "terreni e fabbricati", incluse le opere murarie, e "immobilizzazioni in corso e acconti";
  • per l'acquisto di beni che costituiscono mera sostituzione di beni esistenti;
  • relative a commesse interne;
  • relative a macchinari, impianti e attrezzature usati o rigenerati;
  • di funzionamento;
  • relative a imposte, tasse e scorte;
  • relative al contratto di finanziamento.

Non sono ammissibili singoli beni di importo inferiore a 516,46 (cinquecentosedici/46) euro, al netto dell'IVA.
In ogni caso, non sono ammissibili materiali e beni di consumo di qualsiasi importo unitario. Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e vanno terminati entro l'inizio del periodo di rimborso.

Gli autotrasportatori possono usufruire di questa agevolazione per acquistare veicoli e attrezzature di trasporto.
L'operazione di investimento:

  • potrà essere realizzata tramite leasing o finanziamento bancario con durata max di 5 anni
  • dovrà riguardare l'acquisto dei mezzi che non rappresentino una mera sostituzione di un autoveicolo usato. 

Sarà agevolabile iolo l'investimento che rappresenti un ampliamento dell'attuale parco mezzi oppure l'investimento in un automezzo che presenti caratteristiche migliorative (es. capacità di carico superiore, ecc…) rispetto a quelli già in dotazione.

Modalità Operative

La Banca raccoglierà tutte le domande pervenute con esito creditizio positivo e prenoterà i fondi presso il Ministero entro il 6 di ogni mese; entro i successivi 5 giorni il Ministero confermerà la disponibilità delle risorse.
Il Ministero adotta il provvedimento di concessione del contributo, con l'indicazione dell'ammontare degli investimenti ammissibili, delle agevolazioni concedibili e del relativo piano di erogazione, nonché degli obblighi e degli impegni a carico dell'impresa beneficiaria e lo trasmette alla PMI ed alla Banca.
La Banca dovrà stipulare il contratto di finanziamento con la PMI e erogare alla stessa il finanziamento in un'unica soluzione entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di ricezione del provvedimento di concessione del contributo, pena la decadenza dall'agevolazione concessa.

La PMI, ad investimento ultimato, compila, in formato digitale ed esclusivamente attraverso l'accesso alla piattaforma ministeriale, la dichiarazione attestante l'avvenuta ultimazione. Gli investimenti devono essere avviati successivamente al momento di presentazione della domanda e terminati entro 12 mesi dalla stipula del contratto. I finanziamenti superiori a 1,9 milioni di euro generano contributi di importo superiore ai 150 mila euro (subordinati all'acquisizione della documentazione antimafia, ai sensi del decreto legislativo n. 159/2011).

È l'ideale per te se:
Ideale per te se

Sei una PMI e vuoi un finanziamento per acquistare beni strumentali per la tua attività di impresa.

Informativa
Disclaimer

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale

Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento ai Fogli Informativi che sono a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso tutte le agenzie della nostra Banca.

Foglio Informativo n. 32 - Mutuo Chirografario PMI Beni Strumentali-Sabatini Ter

 
Prodotti Associati
Finanziamento garantito dal Fondo PMI - MCC
Finanziamento garantito dal Fondo PMI - MCC
Finanziamento alle PMI e a professionisti iscritti agli ordini professionali, assistito da garanzia pubblica
Store locator

Cerca la filiale più vicina a te