Menu top servizio
Media   |   Lavorare in BCC Roma   |   News   |   Links
 
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Seguici su Instagram Seguici su Google++
 
Campagna
Campagna
 

Politica ambientale ed energetica

In uno scenario nazionale e internazionale caratterizzato da una crescente attenzione verso le problematiche ambientali, le Istituzioni sono chiamate a dare il proprio contributo per uno sviluppo sostenibile che non comprometta la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie esigenze. In tale contesto BCC Roma, in linea con gli obiettivi strategici di sostenibilità ambientale e di affermazione del proprio ruolo di banca territoriale, intende contribuire allo sviluppo economico sostenibile, al raggiungimento degli obiettivi fissati dal protocollo di Kyoto e a ridurre la propria impronta ecologica nei seguenti ambiti di azione

Impatti diretti

  • uso razionale delle risorse: l’utilizzo razionale delle risorse ed eliminazione degli sprechi (es. consumo carta, monitoraggio consumi energetici, consumi idrici, smaltimento rifiuti);
  • emissioni in atmosfera: la riduzione delle emissioni di anidride carbonica (e più in generale di gas climalteranti) attraverso l‘utilizzo di energie rinnovabili;
  • ristrutturazioni e nuove realizzazioni: il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici, definendo standard che prevedano l’utilizzo di tecnologie costruttive ad alte prestazioni nelle ristrutturazioni e in eventuali nuove edificazioni;
  • acquisti verdi: l’acquisto di beni e servizi a minor impatto ambientale e sociale lungo tutto il ciclo di vita del prodotto e tutta la filiera, inclusa la loro possibilità di avvio al riciclo/riutilizzo al termine della vita utile (es. ricorso, ove possibile, all’acquisto di prodotti e servizi a livello locale, al fine di minimizzare l’impatto ambientale dei trasporti/spostamenti);
  • mobilità sostenibile: la promozione della mobilità sostenibile nelle maggiori aree urbane ove hanno sede le principali strutture e, ove possibile, favorire il ricorso a soluzioni di trasporto a minore impatto ambientale;
  • gestione delle emergenze ambientali: la preparazione alle emergenze, predisponendo misure di prevenzione e protezione atte a rispondere a potenziali incidenti e situazioni di emergenza e a prevenire e attenuare l’impatto ambientale che ne può conseguire.

Impatti indiretti 

  • clienti: gli impatti ambientali generati dalle attività dei clienti sono riconducibili anche all’operato della Banca, in quanto società fornitrice di credito. La Banca si astiene da qualsiasi coinvolgimento in attività industriali che si svolgono in aree particolarmente sensibili (es. habitat naturali critici), in attività di estrazione o disboscamento in luoghi dichiarati patrimonio mondiale, o comunque a rischio dal punto di vista della biodiversità, e in progetti che contravvengono norme o accordi ambientali rilevanti;
  • fornitori: nei rapporti con i fornitori la Banca si impegna ad includere nei criteri di selezione e qualificazione informazioni sui requisiti etici, sociali e ambientali.

Tutto il personale della Banca è impegnato in questo percorso di miglioramento; i risultati conseguiti saranno analizzati periodicamente al fine di definire le linee di azione da intraprendere e rendicontati annualmente nella Dichiarazione Individuale Non Finanziaria (D.Lgs. 254/16).

 

Per saperne di più

La nostra Politica ambientale ed energetica

bannerino
roma territorio e resposabilitæ#224; sociale
MEDIA