Menu top servizio
Media   |   Lavorare in BCC Roma   |   News   |   Links
 
BCC Roma
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Seguici su Instagram
 
Differenti per

Mutuo chirografario PMI con garanzia SACE

Informazioni
Nome esteso
Mutuo chirografario PMI con garanzia SACE
Descrizione
Donne in ufficio

Offerta di Credito destinato a PMI con sede legale e operativa in Italia per sostenere attività progettuali direttamente e indirettamente connesse ai processi di internazionalizzazione e innovazione.
In particolare, il finanziamento è dedicato alle imprese che svolgano attività rilevante con l'estero (fatturato export/fatturato complessivo> 10%) che intendono:
-  ampliare la propria presenza sui mercati esteri 
-  potenziare il livello competitivo sui mercati internazionali
-  attivare strategie commerciali e distributive in paesi esteri
Caratteristiche del finanziamento a medio lungo termine

- Mutuo chirografario: a tasso variabile a rata trimestrale o semetrale

- Durata: minima di 6 mesi e massima di 96 mesi con massimo 3 mesi di pre-ammortamento

- Importo:  minimo di euro 100.000 e massimo di euro 5.000.000 (per le Imprese considerate innovative, l'importo massimo è elevabile ad euro 7.500.000).

- Garanzia:  SACE (Società di Assicurazione Commercio Estero) 
 

Spese ammissibili

Immobilizzazioni immateriali e materiali effettuate in Italia e all'estero da imprese italiane, e in particolare:
a) costi di impianto e di ampliamento 
b) costi promozionali e pubblicitari;
c) costi per nuove attività di ricerca e sviluppo da capitalizzare in bilancio 
d) diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno 
e) spese per tutelare il “Made in Italy”, quindi per marchi e brevetti e per l'applicazione della denominazione di origine sui prodotti
f) concessioni, licenze, marchi e diritti simili 
g) acquisto e ristrutturazione di beni immobili (anche ad uso ufficio) 
h) costi relativi all'acquisto di terreni 
i) costi relativi all'acquisto, alla riqualificazione o al rinnovo degli impianti e macchinari 
j) costi relativi all'acquisto, alla riqualificazione o rinnovo delle attrezzature industriali e commerciali 
k) spese per partecipare a fiere internazionali tenute in Italia 
l) spese per partecipare a fiere e mostre all'estero 
m) spese e investimenti per l'acquisizione di partecipazioni non finanziarie in imprese estere 
n) spese relative a consulenze specialistiche per la predisposizione di accordi di cooperazione e di joint ventures con imprese estere, con particolare riferimento alla valutazione fiscale, legale-contrattuale, economico finanziaria, di progettazione ed engineering
o) attivo circolante (materie prime, semilavorati, scorte di magazzino, etc.).
Relativamente al finanziamento del circolante il mutuo potrà essere utilizzato per rendere più efficiente il processo di approvvigionamento dai fornitori o per implementare efficaci strategie commerciali e distributive in paesi esteri, facilitare l'acquisizione di nuovi contratti di fornitura all'estero attraverso il finanziamento del capitale circolante.
L'importo mutuato non potrà pertanto essere utilizzato per l'approntamento di contratti di fornitura all'estero, che risultino già presenti nel portafoglio dell'impresa garantita alla data di erogazione del mutuo.
L'importo destinato alla voce di spesa attivo circolante non potrà eccedere il 20% del totale dell'importo mutuato.

Beneficiari

Sono finanziabili le PMI (imprese con un numero di dipendenti fino a 250 e/o un fatturato annuo non superiore a euro 50 milioni e/o attivo di bilancio annuo di massimo euro 43 milioni) o Small Mid Cap (imprese non qualificabili come PMI e che abbiano un numero di dipendenti non
superiore a 499 e un fatturato annuo non superiore a euro 250 milioni) che presentino i seguenti criteri di eleggibilità:
• siano società di capitali o redigano il bilancio secondo la direttiva 78/660/CEE 
• siano qualificabili come PMI ovvero abbiano un fatturato complessivo fino a € 250.000.000 (duecentocinquanta milioni) sulla base dell'ultimo bilancio approvato 
• svolgano una rilevante attività con l'estero. Tale requisito si riterrà soddisfatto ove il rapporto tra il fatturato export e il fatturato complessivo dell'impresa, risultanti dall'ultimo bilancio approvato disponibile, sia superiore al 10% 
• abbiano sede legale, le proprie attività di ricerca, sviluppo, direzione commerciale, nonché una parte sostanziale delle attività produttive in Italia.

Società erogatrice
BCC Roma
Dedicato a
Professionisti
Imprese e ditte
Segmento di trasparenza
Clienti al Dettaglio
Altri Clienti
Categoria Prodotto
Finanziamenti
Punti di forza commerciali/vantaggi

Vasta gamma delle operazioni finanziabili in quanto l'oggetto del finanziamento non è limitato alle operazioni "estere" ma a tutto ciò che può sostenere l'impresa nel processo di crescita sui mercati esteri e/o per una miglior penetrazione commerciale di nuovi paesi. Si segnalano a puro titolo di esempio: l'acquisto e /o la ristrutturazione di immobili; costi promozionali e pubblicitari; costi di impianto e di ampliamento; spese per la partecipazione a società estere, a fiere e mercati, altro.

Ampliamento della capacità di accesso al credito in quanto le quote garantite dalla SACE non vanno ad intaccare le linee di credito concesse o da concedere dalla Banca.

Tipologia di prodotto
Mutuo Chirografario
Riferimento Trasparenza
Riferimento Trasparenza

Foglio Informativo n. 48 - Mutuo Chirografario Imprese con garanzia SACE

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato é necessario fare riferimento ai Fogli Informativi che sono a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso tutte le agenzie della nostra Banca

 
 
bannerino
Prenota appuntamento _300X240