Finanziamento Fondo Futuro Regione Lazio

Nome Prodotto
Nome esteso
Finanziamento Fondo Futuro Regione Lazio
Banner immagine
Banner/immagine
Cos'è
Descrizione colloquiale

E' un'offerta di finanziamenti chirografari a microimprese con sede operativa nella Regione Lazio e con difficoltà di accesso al credito.

Particolare attenzione è rivolta alle imprese residenti nei Comuni laziali colpiti dal Sisma. 

Il finanziamento a tasso agevolato é destinato a: 

  • microimprese già esistenti
  • microimprese ancora da costituire
  • titolari di partita IVA

Sono escluse le società di capitali.



Sul BURL Lazio n 40 del 19 maggio 2016 è pubblicato il bando per la presentazione delle domande di finanziamento 

Sezione dedicata di lazio Innova spa


Fondo Futuro é chiuso per esaurimento delle risorse


È prevista una Riserva Sisma per le imprese che operano o intendono aprire una sede operativa in uno dei 15 Comuni situati nell'Area del Cratere Sismico destinate a:

Caratteristiche tecniche

  • Mutuo chirografario con copertura del 100% delle spese ammissibili del progetto (nel rispetto dei massimali previsti)
  • Importo minimo: 5.000,00 euro
  • Importo massimo: 25.000,00 euro
  • Durata: fino a 84 mesi, incluso l'eventuale preammortamento
  • Preammortamento: massimo 12 mesi
  • Tasso nominale annuo: fisso, pari all'1% (uno per cento) annuo
  • Rimborso: in rate costanti mensili posticipate
  • Interesse di mora: 2% (due per cento) annuo
  • Nessun costo aggiuntivo  (spese di istruttoria: zero;  commissioni di erogazione o incasso: zero; penale di estinzione anticipata: zero, prestito esente da imposta sostitutiva).


Beneficiari 

  • Forma giuridica
    - Società cooperative, società a responsabilità limitata (Srl) o società a responsabilità limitata semplificata (Srls – DL 76/2013), società di persone e ditte individuali, titolari di Partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali
    - Società già costituite e già operanti, oppure in fase di avvio di impresa (in questo caso, devono costituirsi e iscriversi al Registro delle Imprese entro e non oltre 30 giorni dalla concessione del finanziamento agevolato)
    - Società aperte oppure da aprire nel territorio della regione Lazio almeno una Sede Operativa, censita nel Registro delle Imprese Italiano, o Domicilio fiscale, risultante dal modello dell'Agenzia delle Entrate “Dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini IVA”
  • Settore di appartenenza
    - sono ammessi i Destinatari operanti in tutti i settori, ad esclusione della produzione primaria di prodotti agricoli, e ferme restando le esclusioni previste dall'Avviso

Soggetti esclusi

  • le società di capitali diverse dalle SRL e SRLS
  • i destinatari che negli ultimi tre anni presentano le Anomalie definite nell'allegato a seguire. In caso di Anomalie che prevedono la valutazione “caso per caso”, i soggetti sono ammissibili con riserva; in caso di società di persone, tale requisito va verificato sul singolo socio illimitatamente responsabile e sui legali rappresentanti
  • i destinatari che abbiano ricevuto, come Impresa Unica, nel triennio precedente, altro contributo comunitario, nazionale o regionale in regime di De Minimis che cumulato con quello richiesto, superi la soglia massima prevista da tale regime (Euro 200.000)
  • le imprese che abbiano già ricevuto un finanziamento a valere su Fondo Futuro 2007-2013 o sulle precedenti finestre di Fondo Futuro 2014-2020. Non possono essere presentate più domande a valere Fondo Futuro 2014-2020, anche con riferimento a diverse annualità, salvo il caso in cui la domanda sia risultata non finanziabile per esaurimento risorse
  • produzione primaria dei prodotti agricoli
  • attività economiche illecite: qualsiasi produzione, commercio o altra attività che sia illecita ai sensi delle disposizioni legislative o regolamentari della giurisdizione nazionale che si applica a tale produzione, commercio o attività
  • la produzione e il commercio di tabacco e bevande alcoliche distillate e prodotti connessi; le esclusioni di cui alla presente lettera non si applicano qualora l'attività sia svolta congiuntamente ad altra non esclusa
  • la fabbricazione e il commercio di armi e munizioni di ogni tipo. Questa esclusione non si applica qualora il progetto sia rivolto in via esclusiva ad ambito applicativo civile
  • gioco di azzardo e pornografia
  • le attività rientranti nel settore informatico quando l'investimento riguarda il finanziamento della ricerca, sviluppo o applicazioni tecniche relative a programmi o soluzioni elettroniche specificamente finalizzati a sostenere: 
    - qualsiasi tipologia di attività che rientri nei settori esclusi indicati nelle precedenti lettere da (a) a (d)
    - il gioco d'azzardo su Internet e le case da gioco on line
  • le attività rientranti nel settore delle scienze della vita quando il sostegno riguarda il finanziamento della ricerca, dello sviluppo o delle applicazioni tecniche relativi a (i) clonazione umana a scopi di ricerca o terapeutici o (ii) organismi geneticamente modificati (“OGM”).


Spese ammissibili

Il progetto imprenditoriale deve essere completato entro 12 mesi dalla stipula del contratto.

Sono ammissibili le spese connesse all'attività, indicate nel business plan e sostenute nel periodo di realizzazione del progetto, conformi a quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

Non sono ammissibili le spese relative a:

  • imposte e tasse ad eccezione dell'IVA e dell'imposta di bollo che sono ammissibili
  • pagamento di spese già fatturate al momento della presentazione della domanda, ad eccezione delle spese per l'ottenimento di servizi di accompagnamento, anche resi al fine della presentazione della domanda
  • consolidamento debiti bancari
  • interessi passivi
  • acquisto di beni usati
  • acquisto di beni di rappresentanza o ad uso promiscuo, quali ad esempio computer portatili e mezzi di trasporto
  • costituzione e gestione di una rete di distribuzione o altre spese correnti connesse con l'attività di esportazione
  • acquisto di veicoli destinati al trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano tale trasporto per conto terzi.


Il finanziamento è erogato su un apposito conto corrente vincolato, intestato al beneficiario, ed è svincolato per importi non inferiori al 20% del totale, a fronte di fatture quietanzate o mediante pagamento diretto delle spese; un primo 20% può essere reso disponibile alla firma del contratto; le ulteriori somme saranno svincolate solo dopo che siano state documentate le spese sostenute con il primo 20%.

Scheda sintetica UI

Manuale per una corretta realizzazione dei progetti I


Modalità Operative

In particolare, con riferimento alle richieste di finanziamento della finesta 2019  è cambiata la modalità di prenotazione dei Fondi e quindi di accesso alla misura distinta in due fasi :

Prima fase - Presentazione delle domande

Le richieste di finanziamento devono essere presentate esclusivamente seguendo la seguente procedura.

PRIMO PASSO – calcolo del punteggio in base ai criteri di selezione previsti dal bando

Il richiedente deve calcolare il proprio punteggio necessario a definire la graduatoria provvisoria e dell'ordine di accesso all'istruttoria base dei criteri di selezione, secondo la griglia, la metodologia per il calcolo del punteggio e le specifiche indicate nell'avviso pubblico. A questo scopo, occorre utilizzare il modello di calcolo (formato excel) per determinare il punteggio inserendo le informazioni rilevanti sul singolo criterio disponibile presente sulla pagina dedicata all'Avviso dei siti web www.lazioinnova.it  e www.lazioeuropa.it.

SECONDO PASSO: compilazione del Formulario sul portale GeCoWEB

Il richiedente deve accedere alla piattaforma GeCoWEB accessibile dal sito www.lazioinnova.ite compilare il Formulario, disponibile online a partire dalle ore 12:00 del 2 settembre 2019 e fino alle ore 12:00 del 30 ottobre 2019.

Il documento Istruzioni per la compilazione del Formulario GeCoWEB contiene le indicazioni per la compilazione del Formulario.
Nel Formulario deve essere indicato l'importo del finanziamento richiesto, una breve descrizione del progetto e il punteggio totale calcolato dal richiedente stesso utilizzando il modello di calcolo excel. Tale valore sarà preso in considerazione per la definizione della graduatoria provvisoria per l'ordine di accesso alla fase istruttoria.
Nel compilare il Formulario il richiedente deve obbligatoriamente selezionare un Soggetto Erogatore fra quelli convenzionati con Lazio Innova.
La mancata compilazione del Formulario sul portale GeCoWEB o la mancata indicazione nel Formulario degli “elementi essenziali” (importo del finanziamento richiesto, punteggio, Soggetto Erogatore) rende la domanda non ricevibile.

TERZO PASSO: invio a mezzo PEC della Domanda

Dopo la finalizzazione del Formulario, che lo rende non più modificabile, il richiedente deve scaricare il file generato dal sistema GeCoWEB contenente il modulo di domanda precompilato e il Formulario (Richiesta di accesso all'agevolazione).
La Richiesta così generata dal sistema GeCoWEB deve essere sottoscritta e inviata via PEC, all'indirizzo fondofuturo2019@pec.lazioinnova.it, a partire dalle ore 12:00 del 3 settembre 2019 e fino alle ore 18:00 del 30 ottobre 2019. Nella modulistica allegata all'Avviso è riportato il modello di domanda che sarà autocomposto dal sistema GeCoWEB.

La Richiesta di accesso deve essere sottoscritta da persona che abbia potere di impegnare legalmente l'impresa richiedente, o dal Promotore in caso di impresa costituenda. È consentito che la documentazione sia sottoscritta con firma digitale o con firma olografa.

In caso di sottoscrizione con firma olografa è fatto obbligo al firmatario, nel caso la domanda rientri nel limite di finanziabilità, di consegnare al Soggetto Erogatore l'originale cartaceo, corredato di copia del documento di identità in corso di validità. È consentito che la domanda sia inviata dal richiedente per il tramite di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata non direttamente a lui riferito (PEC di un soggetto terzo); l'indirizzo PEC dal quale è partita la domanda sarà comunque utilizzato per tutte le successive comunicazioni, che saranno ritenute validamente effettuate. L'invio via PEC della Richiesta di accesso all'agevolazione costituisce il presupposto per l'avvio del procedimento amministrativo disciplinato dall'Avviso; l'invio della PEC fuori dai termini indicati comporta l'inammissibilità della domanda.

Non saranno considerate ricevibili le domande non sottoscritte, inviate fuori dai termini o con modalità diverse da quelle sopra indicate, incluso il mancato utilizzo del modello generato da GeCoWEB.
Non possono essere presentate più domande a valere su Fondo Futuro 2014-2020, anche con riferimento a diverse annualità, salvo il caso in cui la domanda sia risultata non finanziabile per esaurimento risorse.

Seconda fase - Definizione della graduatoria per l'assegnazione delle risorse 

  • Alla chiusura dei termini di presentazione delle domande è definita una graduatoria provvisoria finalizzata alla definizione dell'ordine di avvio a istruttoria delle domande presentate; la graduatoria provvisoria è definita sulla base del punteggio calcolato dal richiedente con riferimento ai criteri di selezione. Saranno avviate ad istruttoria in ordine decrescente di punteggio tutte le domande rientranti nei limiti di finanziabilità in base alle risorse disponibili. L'ordine di accesso all'istruttoria sarà pubblicato su www.lazioinnova.it.
  • Al termine della fase di istruttoria di ammissibilità e di merito da parte dei Soggetti Erogatori, a seguito della presa d'atto degli esiti dell'istruttoria da parte del Nucleo Regionale, è definita la graduatoria definitiva, finalizzata alla concessione dei finanziamenti agevolati.Saranno ammesse a finanziamento tutte le domande avviate ad istruttoria sulla base della graduatoria provvisoria, risultate ammissibili e valutate positivamente, fino al limite di finanziabilità in base alle risorse disponibili. La graduatoria definitiva sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BURL).

A completamento della documentazione inviata via PEC, i soli richiedenti le cui domande rientrano entro i limiti di finanziabilità saranno invitati a presentare ai Soggetti Erogatori la seguente documentazione:

- documento B – Informazioni e dichiarazioni a supporto dell'istruttoria e della valutazione” riportato nell'Allegato all'Avviso;

- documento C - Dichiarazione De Minimis” riportato nell'Allegato all'Avviso;

- copia della richiesta di accesso all'agevolazione inviata via PEC (Domanda e Formulario), inclusa la stampa del modello di calcolo del punteggio;

Inoltre il richiedente dovrà fornire la seguente documentazione necessaria alla verifica del punteggio indicato nel modello di calcolo:

- copia della documentazione attestante il reddito ISEE 2019 riferito all'anno fiscale 2018, relativa a tutti i soggetti indicati nella domanda;

- copia della ricevuta dell'ultima dichiarazione UNIEMENS antecedente la data di presentazione della domanda;

- stampa della pagina del sito dell'Agenzia delle Entrate “risultato della verifica” della Partita IVA dalla quale risulta la data di inizio attività;

- attestazioni di partecipazione alle iniziative regionali “In studio”, “Torno subito” e “co-working”;

ogni altra documentazione integrativa richiesta dalla Banca/Soggetto Erogatore.

I documenti B e C non sono autocomposti da GeCoWEB, sono resi disponibili in formato editabile sulla pagina dedicata all'Avviso del sito www.lazioinnova.it.

Vantaggi
Vantaggi

Il finanziamento permette, a soggetti generalmente esclusi dall'accesso al credito bancario tradizionale, di finanziarsi a condizioni economiche agevolate.

Oltre agli oneri finanziari calcolati ad un tasso di interesse estremamente competitivo, non sono presenti altri costi aggiuntivi compresi quelli fiscali.

Contatti Lazio Innova

Indirizzo PEC da utilizzare: finanza@pec.lazioinnova.it

Indirizzi mail microcredito@lazioinnova.it - info@lazioinnova.it

Numero Verde - 800 989796

È l'ideale per te se:
Ideale per te se

La tua azienda è una start up, risiede nella Regione Lazio e ha difficoltà ad accedere ai canali di credito tradizionali.    

Informativa
Disclaimer

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale

Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento ai Fogli Informativi che sono a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso tutte le agenzie della nostra Banca.

Foglio Informativo n. 88 - Convenzione Lazio Innova Fondo Regionale Microcredito e Microfinanza

 
Store locator

Cerca la filiale più vicina a te