Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
03/12/2020
Artena, il borgo pedonale
Immagine Artena
Immagine Artena

A pochi chilometri da Roma, arroccata sui Monti Lepini, si trova la cittadina di Artena, la più grande isola pedonale d’Europa. 
Le auto non possono entrare e il centro storico, con le sue case costruite a strapiombo sulla roccia e i suoi vicoli in pietra, è accessibile solo a piedi o a dorso di mulo.

Il borgo è stato la location di molti film, tra i quali: “Romeo e Giulietta” di Franco Zeffirelli, “Vedo Nudo” di Nino Manfredi, “Il prefetto di ferro”, “Il pentito” e “Li chiamarono Briganti” di Pasquale Squitieri, “The Golden Bowl” di James Ivory.

Artena ha origini antiche. Il primo insediamento, distrutto dai Romani nel 404 a.C., risale ai Volsci. Ma è nel Medioevo che nasce e si sviluppa la fortezza di Montefortino, ribattezzata con il nome di Artena nel 1873.

Montefortino è al lungo contesa tra le nobili casate: proprietà dei Conti di Tuscolo passa ai Conti di Segni e successivamente ai Colonna. il cui atteggiamento antipapale causò diverse distruzioni: nel 1557 viene rasa al suolo, arata e seminata per ordine del papa Paolo IV.
Ricostruita grazie a Vittoria Colonna, viene ceduta al Cardinale Scipione Borghese (nipote di papa Paolo V), che contribuì a ristabilire un lungo periodo di pace e di tranquillità. Nel 1849 a Montefortino si rifugiò Garibaldi in fuga da Roma.

No Help