Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
18/02/2021
Torre Febonio a Trasacco, da torre difensiva a faro
Immagine Torre Febonio a Trasacco
Immagine Torre Febonio a Trasacco

La torre Febonio si trova a Trasacco (AQ) e domina incontrastata su tutto il paese.

Sopravvissuta alle guerre, e soprattutto al sisma del 1915, la torre apparteneva al castello di Trasacco, oggi scomparso.

Posta lungo le sponde del Fucino è stata sicuramente utilizzata come punto di osservazione e per difendersi da eventuali attacchi.

Le notizie storiche certe più antiche sulla torre risalgono al X secolo (cronaca Farfense e in cronaca Cassinense).

In base ai documenti si sa che nel 970 nella torre si amministrava la giustizia. 

Proprietà dei conti Berardi dei Marsi, nel 1187 passò alla contea d'Albe e successivamente a quella dei Celano.

Nel XVI sembra essere appartenuta ai Febonio che per un periodo amministrarono le proprietà dei Colonna a Trasacco.

Nel XVII secolo è faro di riferimento per i pescatori che navigavano di notte sul lago.

Alta più di 27 metri fu innalzata in tre epoche diverse, come testimoniano le differenti tecniche costruttive. La parte inferiore, datata al XII secolo, è realizzata in opera incerta grossolana con ingresso sopraelevato sul lato nord e con feritoie semplici architravate (“arciere”). La parte mediana si fa risalire a prima della fine dell’ anno mille.

È caratterizzata da una cortina a blocchetti squadrati, aperture bifore, dai merli rettangolari impostati a filo, senza apparato a sporgere, e dalla garitta (forse latrina) a sbalzo sul lato sud. La parte superiore, innalzata in epoca rinascimentale, è a pianta circolare con coronamento a mensole triple: un’evoluzione tipologica che attesta l'uso di nuovi armamenti da difesa e da attacco. 

No Help