Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
09/07/2021
Pionca di Vigonza e la Cis Musonem
Immagine Pionca di Vigonza
Immagine Pionca di Vigonza

Pionca è una frazione del comune di Vigonza (PD).

L'origine del nome è incerta. Potrebbe derivare dal termine “pluncam” – ovvero ponte, passaggio – o dal nome di un corso d'acqua (scolo Pionca) che nasce nei pressi della cittadina e attraversa il territorio fino al Brenta.

Pionca si trova nella Cis Musonem, la centuriazione del territorio di Padova al di qua del fiume Muson, ovvero l’organizzazione agraria attuata nel I secolo d.C.: il terreno veniva diviso in quadrati di circa 710 metri di lato (centurie), che venivano suddivise in poderi destinati ai legionari in congedo.

E' attraversata da via Cornara, una delle strade romane meglio conservate della centuriazione patavina.

Il primo accenno ufficiale alla cittadina è nel testamento del Doge di Venezia Giustiniano Partecipazio, del 829. Altri riferimenti si trovano in un atto del 1177 di Papa Alessandro III e negli archivi parrocchiali.

Alla fine del XIII secolo, in seguito al matrimonio tra il nobile veneziano Marino Badoer e Balzanella da Peraga erede unica di tutti i beni della famiglia, Pionca passa sotto la protezione della famiglia padovana dei Badoer da Peraga che ebbe il giuspatronato sulla chiesa di Pionca fino al 1836.

Tra il 1318 e il 1326 le campagne intorno a Pionca vengono occupate dai Veronesi di Cangrande della Scala in guerra contro Padova. Nel 1319 Pionca subisce un terribile incendio.

Nel 1797, in seguito alla caduta della Serenissima per mano di Napoleone, il territorio vigontino viene organizzato in dipartimenti e, all’inizio dell’800, nasce il Comune di Vigonza, del quale la cittadina fa parte.

No Help