Informazione

Informazione

 
Luoghi e curiosità dei nostri territori
24/06/2021
Canale Monterano
Immagine Canale Monterano
Immagine Canale Monterano

A metà strada tra i monti della Tolfa ed il lago di Bracciano si trovano le rovine dell'antica Monterano, uno dei luoghi più suggestivi della Maremma Laziale.

Sorta in epoca etrusca su una piccola altura di tufo, Monterano viene assoggettata ai romani che ne ampliano la rete viaria e costruiscono l’acquedotto.

Abbandonata sotto i longobardi, la città rinasce nel Medioevo e diventa uno dei più importanti centri dell’area Sabatina: viene ripopolata e diventa sede episcopale.

Nel 1300 è feudo degli Anguillara, nel ‘500 ducato degli Orsini e nel ‘600 degli Altieri sotto i quali raggiunge il suo massimo splendore, soprattutto grazie a Emilio Bonaventura Altieri: eletto papa con il nome di Clemente X, commissiona a Gian Lorenzo Bernini la facciata del palazzo ducale con la fontana del Leone, la Chiesa e il Convento di San Bonaventura.

Alla morte del papa, Monterano passa dallo Stato Pontificio alla Repubblica Romana e allo Stato Borbonico: inizia la sua decadenza, che culmina nel 1770 con l'epidemia di malaria e con l'assalto dei francesi del 1796 che la mettono a ferro e fuoco.

Nel XX secolo, è stato grazie al cinema, Monterano riemerge dall’oblio. È qui che sono state girate scene di famosi film come “Ben Hur”, “Brancaleone alle Crociate”e “Il Marchese del Grillo”.

No Help