Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
22/07/2021
Albaredo d'Adige
Immagine ponte in ferro ad Albaredo d'Adige
Immagine ponte in ferro ad Albaredo d'Adige

Albaredo d'Adige è una cittadina in provincia di Verona.

Il nome deriva, probabilmente, dal latino "arbor" e compare per la prima volta in un documento dell'893 con cui l'imperatore Berengario donava la corte.

Nel 1077, la corte passò sotto il dominio degli Este e nel 1100 fu venduta a un commerciante di Verona. Passò quindi sotto gli Scaligeri e, successivamente, sotto i Visconti, che la vendettero a Niccolò Bastiani per 3.400 fiorini d'oro.

Nel 1405 il territorio del Colognese, che comprendeva anche Albaredo, fu annesso alla Repubblica di Venezia.

Durante il XVI secolo il paese fu più volte attraversato dalle truppe di diversi eserciti (svizzeri, spagnoli, veneziani etc).

Nel 1870, dopo l'Unità d'Italia, fu costruito un ponte in ferro tra le due sponde dell'Adige per collegare le cittadine di Albaredo e Ronco all'Adige: il transito era a pagamento e di sera veniva chiuso con un cancello.

Il 23 aprile 1945 gli aerei alleati, per ostacolare la ritirata alle forze tedesche, distrussero il ponte di ferro sul fiume, che fu ricostruito in cemento armato e inaugurato nel 1949.

Negli anni del boom economico sorsero varie industrie, soprattutto di laterizi, e fu bonificata l'area paludosa della Zerpa.

No Help