Informazione

Informazione

 
BCCRoma che vai, Italia che trovi
04/10/2021
Primavalle, da borgata romana a quartiere
Immagine Primavalle, quartiere romano
Immagine Primavalle, quartiere romano

Primavalle è un quartiere di Roma, delimitato da via Boccea, via Pineta Sacchetti e via di Torrevecchia.

Sorge su un altopiano un tempo occupato dalla vasta Tenuta di Primavalle, uno degli otto fondi agricoli proprietà del Capitolo di San Pietro.

Nel 1923 la S.A.L.B.A. (Società Anonima Laziale di Bonifica Agraria) acquista dal Vaticano la tenuta e comincia a urbanizzare parte del territorio.

La Borgata ufficiale di Primavalle viene inaugurata nel 1939. È destinata a ospitare gli sfollati della “spina di borgo”, ovvero i “romani de Roma” che abitavano là dove oggi sorge via della Conciliazione, e i braccianti agricoli delle tenute limitrofe.
E' molto povera, ha carenza di servizi pubblici e di collegamenti con il centro.

Lo sviluppo urbanistico prosegue negli anni ’50 e ‘60.

Specchio del malessere della periferia romana, Primavalle viene scelta come location da molti registi: Luchino Visconti, Carlo Lizzani, Roberto Rossellini Liliana Cavani, Luigi Comencini, Anna Laiolo, Giuseppe Ferrara.

Nel 1961, nasce ufficialmente il Quartiere Primavalle che ingloba la vecchia borgata di Primavalle, nuove abitazioni di Pineta Sacchetti e l'area di Torrevecchia che in questi anni inizia la propria urbanizzazione.

Tra la fine degli anni’70 e la prima metà degli ’80 vengono effettuati alcuni interventi di riqualificazione.

Nel 2000 arriva la metropolitana.

Con il tempo la borgata si è saldata al resto della città e oggi è una zona semiperiferica di Roma, ancora difficile ma con una grande voglia di riscattarsi, soprattutto attraverso la cultura e la street art.

No Help