Sostegno a imprese e professionisti

Sostegno a imprese e professionisti

Misure a sostegno della tua impresa per l'emergenza Covid-19

 
1.1 Sospensione rate mutui – Fondo di solidarietà

Chi può fare la richiesta
In seguito alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge n.27 del 24 aprile 2020 è stato previsto un ampliamento dei potenziali beneficiari rientranti nell’ambito di operatività del Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa (istituito presso il MEF e gestito da Consap, c.d. “Fondo Gasparrini”).

In particolare, vengono ammessi alla sospensione:

  • i mutui di importo fino a 400.000 mila euro (la soglia precedente era 250.000 euro);
  • i mutui concessi per il tramite del Fondo di garanzia per l’acquisto dei mutui prima casa gestito da CONSAP SpA (garanzia CONSAP al 50%) (precedentemente esclusi).

Pertanto, i clienti Lavoratori Autonomi e Liberi Professionisti che possiedono un mutuo per l’acquisto della prima casa (per un importo massimo erogato di 400.000 euro e che non fruiscano già di agevolazioni pubbliche ad eccezione della garanzia CONSAP che invece rientra nel perimetro di ammissibilità delle richieste) possono richiedere la sospensione delle rate fino a 18 mesi.

Requisiti per la richiesta
E’  necessario che il lavoratore autonomo o libero professionista, abbia avuto un calo del fatturato medio giornaliero, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33% rispetto al fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019. A seguito dell'entrata in vigore del decreto n.23 del 8 aprile 2020, rientrano nel perimetro dei beneficiari dell'iniziativa anche le Ditte Individuali intestatarie di Mutui prima casa (per un importo massimo erogato di 250.000 euro e che non fruiscano già di agevolazioni pubbliche es. garanzia CONSAP).

icona info

Modalità di accesso

Basta inviare una PEC/Mail alla propria agenzia di riferimento con la  modulistica indicata sopra.
1.2 Sospensione Rate Mutui per Lavoratori autonomi e Liberi professionisti - Iniziativa BCC Roma

Chi può fare richiesta
Tutti i clienti lavoratori autonomi titolari di partita IVA, liberi professionisti, enti del terzo settore non iscritti nel registro delle imprese, enti religiosi, associazioni sportive titolari di mutui ipotecari/fondiari e chirografari, non aventi i requisiti per rientrare nelle misure di sospensione di tipo governativo (Fondo di solidarietà per Sospensione Rate Mutui Prima Casa, Ordinanza 642 del 29 febbraio 2020, Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia) e per i quali si verificano situazioni di temporanea difficoltà quali:

  • motivi collegati all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e con validità fino al 31/12/2020
    • danno economico derivante dall’emergenza sanitaria (da attestare mediante autocertificazione)
    • chiusura degli esercizi commerciali a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell'11/03/2020
  • altre motivazioni:
    • morte o sopraggiunta non autosufficienza del titolare del mutuo
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • sostenimento di spese mediche straordinarie per oltre 5.000 € all’interno del nucleo familiare
    • riduzione del volume dei redditi autonomi di oltre il 15% nel caso in cui i redditi derivino da lavoro autonomo

Finalità
Sospensione, fino ad un massimo di 18 mesi, del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui con traslazione del piano di ammortamento per un periodo corrispondente alla durata della sospensione e con il mantenimento del pagamento, durante il periodo di sospensione, degli interessi sul capitale residuo del mutuo alla data di inizio della sospensione – calcolati al tasso come da contratto – in rate aventi la stessa scadenza delle rate di rimborso sospese.

Scadenza
La sospensione su iniziativa Banca con queste modalità scade il 31 dicembre 2020.

Modulistica

icona info

Modalità di accesso

Basta inviare una PEC/Mail alla propria agenzia di riferimento con la documentazione indicata nella modulistica
1.3 Sospensione Mutui per Imprese - Iniziativa BCC Roma

A chi si rivolge
Tutti i clienti ditte individuali, microimprese e PMI titolari di mutui ipotecari/ fondiari e chirografari, non aventi i requisiti per rientrare nelle misure di sospensione di tipo governativo (Fondo di solidarietà per Sospensione Rate Mutui Prima Casa, Ordinanza 642 del 29 febbraio 2020, Decreto Legge n. 18 del 17/03/2020 – Decreto Cura Italia) e per i quali si verificano situazioni di temporanea difficoltà quali:

  • motivi collegati all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e con validità fino al 31/12/2020:
    • chiusura degli esercizi commerciali a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’11/03/2020
    • danno economico derivante dall’emergenza sanitaria (da attestare mediante autocertificazione)
  • altre motivazioni:
    • morte o sopraggiunta non autosufficienza del titolare del mutuo
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • sostenimento di spese mediche straordinarie per oltre 5.000 € all’interno del nucleo familiare
    • separazione legale dei coniugi cointestatari
    • riduzione del fatturato di oltre il 25% nel caso in cui i redditi della famiglia derivino da piccole o medie imprese facenti interamente capo alla famiglia

Finalità
Sospensione, fino ad un massimo di 18 mesi, del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui con traslazione del piano di ammortamento per un periodo corrispondente alla durata della sospensione e con il mantenimento del pagamento, durante il periodo di sospensione, degli interessi sul capitale residuo del mutuo alla data di inizio della sospensione – calcolati al tasso come da contratto – in rate aventi la stessa scadenza delle rate di rimborso sospese.

Scadenza
La sospensione su iniziativa Banca con queste modalità scade il 31 dicembre 2020.

Modulistica

icona info

Modalità di accesso

Basta inviare una PEC/Mail alla propria agenzia di riferimento con la modulistica
1.4 SOSPENSIONE RATE MUTUI PER IMPRESE - ORDINANZA 642 DEL 29 FEBBRAIO 2020

solo comuni di Bertonico (Lodi) , Casalpusterlengo (Lodi), Castelgerundo (Lodi), Castiglione D'Adda (Lodi), Codogno (Lodi), Fombio (Lodi), Maleo (Lodi), San Fiorano (Lodi), Somaglia (Lodi), Terranova dei Passerini (Lodi), Vò Euganeo (Padova)

icona info

Modalità di accesso

Basta inviare una PEC/Mail alla propria agenzia di riferimento con la modulistica
1.5 . SOSPENSIONE RATE FINANZIAMENTO - ACCORDO PER IL CREDITO 2019 PMI

Le PMI danneggiate dall’epidemia da COVID 19 che presentano un finanziamento in essere alla data del 31 gennaio 2020 possono accedere alle seguenti iniziative:

  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo (chirografario/ ipotecario) di durata superiore a 18 mesi (medio-lungo termine), anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
  • sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing (nel caso di leasing immobiliare) ovvero per 6 mesi (nel caso di leasing mobiliare);
  • allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento;
  • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze del crediti a breve termine;
  • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.
icona info

Modalità di accesso

Basta inviare una PEC/Mail alla propria agenzia di riferimento con la modulistica
Hai bisogno di supporto e informazioni?